cultura, Thuja Lab

Passioni primordiali

Prosecuzione tematica del racconto sul rapporto intimo e atavico tra l’uomo e la natura – sviluppato per cinque anni attraverso la manifestazione floreale Frutti Rari alla Santa –, la serie di eventi intitolata “Uomo e natura”, organizzata da Thuja Lab, ha proprio lo scopo di far rivivere, attraverso il linguaggio dell’arte, i sentimenti profondi che legano l’uomo con la natura che lo circonda.
Svincolati dall’aggressività della lotta e dall’amenità bucolica, tali sentimenti s’incardinano piuttosto all’autentica purezza del rapporto: l’inquietante fragilità dell’uomo davanti all’immortalità della natura.

Con l’esposizione della mostra “Ri-vivere” prima, con l’inaugurazione della mostra e la relativa conferenza esplicativa “Uomo e natura” poi, le opere artistiche degli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze, guidati dalle docenti Tiziana Vanetti e Alessandra Porfidia, hanno riempito sia l’interno della villa Camperio sia i suoi giardini e il cortile.
A commentare e valutare le opere per la premiazione, che consentirà a cinque ragazzi di vedere esposte le proprie opere (a partire da domenica prossima 23 settembre) nel teatro Manzoni di Monza, un entusiasta Mauro Pratesi, docente universitario e critico d’arte.
A dire dell’esperto, le opere si ispirano, per la maggior parte, alla ricerca della poesia e del sentimento autentico per riscoprire, insita nelle fragilità umane, la bellezza del rapporto atavico tra l’uomo e la natura.
“Di grande impatto comunicativo, infatti, le opere – ha detto Vanetti – trasmettono la grande passione con cui i giovani artisti si sono approcciati al lavoro loro assegnato”.
Vista la buona riuscita dell’evento, Thuja Lab e l’Accademia di Belle Arti di Firenze auspicano nuove e fruttuose collaborazioni. Dello stesso avviso, Claudia Sala, mediatrice della conferenza, che ha prospettato la possibilità di intessere rapporti e progetti, pure coinvolgendo il Circolo Amici dell’Arte.
A chiosa della rassegna, l’appuntamento è per il finissage previsto per domenica prossima 23 settembre alle ore 16.30.
Di seguito, le foto delle opere premiate.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*