città

“Cambiamo Aria” torna a farsi sentire

Il Comitato “Cambiamo Aria” torna all’attacco. Il secondo incontro del Comitato, tenutosi il 13 settembre, ha dato vita ad un nuovo comunicato, a nuove richieste di ascolto e di intervento. Ecco di seguito il nuovo comunicato emesso.

 

Relativamente a quanto in oggetto il costituito Comitato “Cambiamo Aria” si è nuovamente riunito in data 13 c.m. e prendendo atto delle azioni intraprese dall’Amministrazione Comunale e dagli Enti coinvolti, ritiene assolutamente insufficienti le risposte ricevute, rilevando quanto di seguito:  

  • che malgrado i sopralluoghi effettuati in data 10 c.m. da Ats Brianza, Vigili del Fuoco (Comando Provinciale di Milano), Carabinieri di Villasanta, Polizia Locale, Ufficio Tecnico del Comune, continua imperterrito lo stoccaggio di grossi quantitativi di pneumatici nelle aree adiacenti le abitazioni nelle vie evidenziate nell’oggetto;
  • che non sono state usate le medesime misure costrittive e sanzionatorie che vengono adottate con celerità nei confronti del privato cittadino e/o del piccolo imprenditore. 

Il Comitato CAMBIAMO ARIA esorta il Sindaco Luca Ornago ad intraprendere azioni incisive, “coraggiose” e soprattutto tempestive (ricordiamo che le prime segnalazioni del problema risalgono ad un anno fa) al fine di tutelare la qualità della vita, la sicurezza (alto rischio incendio) e la salute dei residenti del quartiere San Fiorano e della città di Villasanta in generale.

Sollecitiamo quindi a far fronte a quanto già ribadito con il primo comunicato datato 7 settembre 2018, chiedendo la rimozione immediata delle gomme stoccate in modo non conforme.

Con la presente chiediamo inoltre un incontro pubblico nel più breve tempo possibile alla presenza del Sindaco e della Tagliabue Gomme Gross s.r.l. al fine di definire modalità e tempi certi del risanamento delle aree coinvolte.

Concludiamo dicendo che il Comitato si aspettava dall’Amministrazione Comunale, nella figura del suo primo cittadino il Sindaco, un intervento straordinario che fungesse da monito e da esempio, poiché nonostante le rassicurazioni verbali, ad oggi non è stata adottata ancora alcuna misura risolutiva.   Ci aspettiamo, come cittadini e come contribuenti, una risposta veloce ed esaustiva ed attendiamo pertanto di conoscere la Vostra disponibilità per l’incontro di cui sopra.  

 

Durante la scorsa settimana Ats, Vigili del Fuoco, Carabinieri, Polizia Locale e Ufficio Tecnico comunale si sono recati alla Tagliabue Gomme per fare diversi sopralluoghi a seguito delle numerose segnalazioni dei cittadini residenti nelle vie limitrofe all’azienda. Sebbene contenti di questi nuovi interventi, i cittadini non hanno avuto nessun riscontro e nessuna notizia riguardo gli esiti di questi controlli né da parte degli enti coinvolti, né da parte del Comune.

Il Comitato si appella di nuovo al Sindaco, demandando a lui un intervento veloce ed efficace perché provveda ad una risoluzione definitiva e più “coraggiosa”.

Le prime segnalazioni del problema sono arrivate in Comune almeno un anno fa, con la certezza che una parte delle gomme, anche se minima, è abbandonata sul terreno ormai da anni.

Come comunicato precedentemente da Comune e da Tagliabue, nelle prossime settimane la situazione dovrebbe migliorare in occasione della distribuzione dei pneumatici. Ciò che è necessario, soprattutto agli occhi dei cittadini, è trovare una soluzione a lungo termine, in modo tale che il problema e i rischi non si ripresentino ogni sei mesi. L’incontro pubblico potrebbe essere l’occasione di avere risposte sulla progettualità dell’azienda in riferimento ai prossimi “cambio gomme” e per fare chiarezza su alcune questioni al momento ancora poco chiare.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*