lavoro

Tour delle imprese locali

Tour delle imprese locali. E’ quello che, nei giorni scorsi, ha effettuato il sindaco Luca Ornago con la sua giunta. In realtà l’amministrazione ha risposto ad un invito delle imprese locali per visitare gli stabilimenti. La prima tappa è stata la Elmag di via Sanzio, ditta del gruppo Scm di Rimini che produce macchinari per trattare il legno e ne esporta oltre il 50 per cento negli Usa. L’impresa, che si è trasferita  a Villasanta da Monza, ha preso il posto della ex Delchi (ed ex Carrier). Attualmente conta 70-80 dipendeti. “Abbiamo vagliato diverse soluzioni –ha spiegato l’ingegnere Marco Astolfi che ha gestito l’insediamento- ma la proprietà si è innamorata di questo sito”. Lo stabilimento, come ha sottolineato l’ingegnere, è un lavoro di Aldo Favini, il “papà” di brevetti industriali importanti e di stabilimenti come quello della San Pellegrino, della stazione FFSS di Pescara, di ponti (stazione Bovisa-Vittoria di Milano) e di stazioni di servizio di grande fascino come quella di Cinisello Balsamo. Oltre al capannone industriale, la Elmag occupa la stecca degli uffici, affacciata su via Sanzio. Una porzione dell’ex Carrier è tuttora invenduta. Con Ornago in visita anche gli assessori Adele Fagnani, Gabriella Garatti, Carlo Natalizi e Laura Varisco accolti dall’amministratore delegato Dario Tropeano e dall’ingegnere Paolo Deseri.

La seconda tappa, lunedì, è stata la Oma di via Cellini, impresa di famiglia che vede al comando Andrea e Laura Pusiol, fratello e sorella under 45. Si tratta di un’impresa di tornitura e fresatura relativamente piccola, 8 dipendenti, ma con clienti in Cina e Usa e in fase di forte espansione. “Ho finito lo spazio – ha dichiarato Pusiol-  ho chiesto a un vicino di vendermi un pezzo del suo capannone perché i macchinari non ci stanno più”. L’azienda produce componenti per diversi settori e dedica un occhio di riguardo anche alla formazione. L’imprenditore villasantese è infatti il padre naturale di un corso di studi dell’istituto tecnico industriale Hesemberger di Monza presso il quale studiano numerosi villasantesi. Le lezioni partiranno a settembre per 750 ragazzi in orario didattico. Grazie all’intervento di Pusiol, il progetto è stato sponsorizzato dalla multinazionale giapponese Mazak. “Tutto è partito quando ho conosciuto un ragazzo del progetto di alternanza scuola-lavoro che ha passato due settimane da me –ha raccontato Pusiol- un giovane monzese molto in gamba ma con le idee non ancora chiare sul futuro. La formazione è fondamentale per aiutare i ragazzi ad avere competenze spendibili realmente nel mondo del lavoro. Mazak è un mio fornitore. Ho risalito le varie gerarchie e sono arrivato ai vertici che hanno accettato con entusiasmo e sorprendente rapidità. L’investimento che hanno garantito è di 100mila euro circa per l’allestimento dell’aula, gli strumenti e la formazione ai docenti”. “A entrambe le aziende ho regalato il libro con la storia di Villasanta che parla anche dei più rilevanti insediamenti industriali del territorio –ha commentato il sindaco Luca Ornago- l’elenco delle ditte che mi hanno invitato è lungo e  intendo andare da tutti perché è davvero un piacere conoscere da vicino le storie di imprenditori e lavoratori e vedere rinascere pezzo dopo pezzo il tessuto produttivo sanfioranese e villasantese”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*