politica

Ultimo Consiglio

 

Venerdì scorso si è svolta una seduta del Consiglio Comunale. L’ Ordine del Giorno ha avuto come temi la ratifica deliberazione avente come oggetto la seconda e la terza variazione al Bilancio di Previsione 2018/2020 e contestuale variazione alle dotazioni di cassa.  Inoltre è stato approvato l’assestamento generale della variazione al Bilancio di Previsione 2018/20.

Sulla ratifica deliberazione della seconda variazione al Bilancio sono stati espressi 10 voti favorevoli (tutta la maggioranza), 2 contrari (da parte del consigliere Casiraghi, di Forza Italia, e del consigliere Ubiali, di “Nuova Villasanta”) e 0 astenuti. Anche per la ratifica deliberazione della terza variazione al Bilancio sono stati espressi gli stessi voti della prima votazione, 10 favorevoli, 2 contrari e 0 astenuti.

È intervenuto in merito a questo punto il consigliere di minoranza Massimo Casiraghi (di Forza Italia): “Avendo un cospicuo capitale residuo, accendere un mutuo per quanto vantaggioso è secondo noi uno scaricare su altre realtà e istituzioni future un ulteriore peso economico che sarà ripartito su ciascun cittadino di Villasanta quando la tendenza sarebbe di diminuire il termine di indebitamento pro capite del cittadino, avendo a disposizione risorse fortemente adeguate.”

Ha risposto il sindaco, Luca Ornago. “Gli aggiustamenti dell’Amministrazione Comunale hanno a che fare con debiti più ingenti rispetto a quelli di cui si sta parlando per i quali non è e non sarà possibile accedere a mutui. Noi stiamo cercando di preservare la liquidità che abbiamo a disposizione.”

Ha espresso il proprio parere anche il consigliere di maggioranza, Stefano Lindner:”In questi anni di amministrazione sono state fatte delle riduzioni dell’indebitamento, sono stati spenti mutui accesi precedentemente e adesso c’è la possibilità di accendere questo mutuo.”

Ultimo punto l’Assestamento Generale della variazione al Bilancio di Previsione 2018/20. È intervenuto l’assessore al Territorio, Carlo Natalizi, approfondendo il Piano delle opere pubbliche nel triennio 2018-2020. Anche per questo punto dell’Odg (Ordine del Giorno) sono stati espressi gli stessi voti delle precedenti due votazioni.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*