associazioni, Gruppo Podistico, San Vincenzo

In notturna è meglio

E siamo a quattro, tante le edizioni della Stravillasanta by night che prenderà il via venerdì 13 luglio alle 20.30 in piazza Martiri della Libertà. L’iniziativa podistica ludico-motoria a passo libero è aperta a tutti ed è organizzata dal Gruppo Podistico villasantese in collaborazione con il Comune, con l’Athletic Club e con la Croce Rossa. La novità di quest’anno è proprio questa nuova sinergia con Cri che il 13 farà partire, nell’area feste di via Nazario Sauro la sua tre giorni di street food e che donerà un buono sconto sulle bevande (il 50 per cento sul prezzo) ai partecipanti. Quest’anno si correrà per 5 chilometri, in centro paese e nel Parco e ci sarà anche la mini Stravillasanta dedicata a bambini e ragazzi e il cui percorso è stato messo a punto dall’Athletic Club. La quota di partecipazione è di 5 euro per gli adulti (gratis per bambini e ragazzi fino a 14 anni) dei quali 1 euro andrà alla San Vincenzo De Paoli, come è nello spirito delle iniziative organizzate dal Gruppo Podisti e dallo sponsor (Affari e Sport) che offrirà i gadget. Le iscrizioni si raccoglieranno prima della partenza e la speranza degli organizzatori è quella di superare il numero dello scorso anno, cioè 250 partecipanti. Saranno premiati tutti gli iscritti alla Mini Stravillasanta e alla gara riservata agli adulti il più anziano, il più giovane e la famiglia più numerosa. “La formula è sempre quella di cercare di coinvolgere persone promuovendo il movimento e con un intento solidale” ha dichiarato il presidente del Gruppo Podistico Elio Riboldi. “E’ bella la collaborazione con la Croce rossa e con le altre associazioni – ha aggiunto il sindaco Luca Ornago – nonché la promozione della festa dello Sport di settembre e il patrocinio di Territori di Sport che è una realtà sovracomunale”. “Voglio ringraziare per questo gesto semplice e positivo che è importante perché apre alla speranza – ha detto il presidente della San Vincenzo, Pinuccio Fumagalli – socialmente queste iniziative sono un bene, perché trasmettono un messaggio positivo, di cui abbiamo un gran bisogno”. “Non facciamo nulla, anzi siamo fortunati – ha concluso lo sponsor Michele Cecotti – a noi basta correre nel nostro bel Parco e se così riusciamo anche a devolvere qualcosa per altri ci fa piacere”.

La San Vincenzo si fa carico di 110 famiglie villasantesi. “Il lavoro non ci manca” ha detto sorridendo Fumagalli che ha sottolineato come però siano venute meno alcune risorse di Enti caritatevoli per le nuove normative che riguardano il Terzo Settore. Fumagalli in particolare ha voluto evidenziare due collaborazioni che “stanno andando bene”, la prima con i Servizi sociali comunali grazie alla quale è stata pagata la mensa scolastica a 22 ragazzi (con un costo di 8 mila euro annuali suddivisi tra San Vincenzo e Comune) e la seconda con la Parrocchia con la quale si è pagato l’oratorio feriale a 16 ragazzi (la mensa a carico della San Vincenzo e le gite a carico della Parrocchia). “Non abbiamo notizie di recessione – ha concluso Fumagalli – purtroppo la povertà è in aumento”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*