sport

La classica della Brianza

 I pettorali sono stati estratti, i volontari si stanno preparando, l’organizzazione è al lavoro da mesi, i runners sono ormai impazienti: manca una settimana alla 58° edizione della Monza-Resegone. Il 23 giugno un cordone di folla accompagnerà i corridori fino ad Erve.

Anche Villasanta è in fibrillazione, per i villasantesi non è semplicemente una corsa che passa dal paese, è molto di più: storia, sacrificio, passione, cuore e tanti amici. Come da tradizione sono moltissime le squadre delle diverse società villasantesi o formate da compaesani: Gruppo Podistico Villasantese, Athletic Club Villasanta, Negrini Ceramiche, Cai Villasanta, Tempocasa Team, Affari & Sport, Avis Villasanta e infine gli Acidi Galattici.

Per i pochi che ancora non la conoscessero questa non è una semplice gara di corsa: 42 km, 1100 metri di dislivello, percorso sullo sterrato in salita da Erve a Capanna Monza, si corre di notte. Ma se tutto questo non bastasse è anche una gara a squadre formate da tre corridori, è quindi necessario che tutti componenti taglino il traguardo a 1.173 m. Per questa edizione sono 280 le squadre iscritte, 14 totalmente femminili, 19 miste con due donne e un uomo, 73 formate da due uomini e una sola donna, infine le restanti 174 terne sono composte da soli uomini. Come ha sottolineato il Presidente della Società Alpinisti Monzesi, Enrico Dell’Orto: “Il 30% degli iscritti è un neofito, questa è la sua prima Monza-Resegone, a dimostrare che la magia di questa corsa continua ogni anno ad affascinare nuovi appassionati di running”.

Ma brutta notizia per i corridori! Il campione Nasef Ahmed partirà anche quest’anno, portando con sé i trofei delle ultime tre edizioni. Una settimana fa lo abbiamo visto portare a casa in scioltezza la vittoria della Corsa delle Cascine, svoltasi a San Fiorano durante la Manifestazione Sanfioranese.

Altro particolare tutto villasantese è uno degli sponsor tecnici, Michele Cecotti di Affari&Sport, per lui è l’ottavo anno in questo ruolo, senza contare le edizioni da runner: “E’ una ricchezza essere qua, per me rappresenta un ònere e un onore” ha raccontato in conferenza stampa “E’ una sensazione incredibile vedere le lucine che salgono sul sentiero della montagna quando si arriva al Prà di Ratt. Auguro buona corsa a tutti coloro che percorreranno questa stupenda bellissima emozione”.

Il simpatico retro della maglia di gara – “L’è dura”

Il Sindaco di Monza, Dario Allevi, ha voluto infine ricordare un particolare singolare: la Monza-Resegone ha sempre rappresentato una bellissima tradizione per la città e dopo i vent’anni di pausa iniziati nel 1955, la corsa è ricominciata nel 1973, proprio sotto la giunta dell’allora sindaco Pier Franco Bertazzini, da poco scomparso e caro a tutta la cittadinanza. Allevi ha voluto allora che questa edizione venisse dedicata alla memoria del Professore.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*